Green icon with glob and a fire symbol inside.

Strumento Mappa Termica

Versione:
2023.1
Last modified: September 25, 2020

Utilizzare lo strumento Mappa di calore per generare poligoni che rappresentano diversi livelli di calore in una determinata area. Lo strumento considera i singoli record (ad esempio, i clienti) come fonti di "calore" (domanda). Questo può essere utile eseguendo il rendering di una grande quantità di dettagli a livello di punto come hot spot più comprensibili intuitivamente.

Lo strumento divide il mondo in celle griglia e calcola un livello di calore per ogni cella dando alla cella il credito completo per le fonti di calore al suo interno e una quantità minore di calore dalle celle vicine. Le celle vengono quindi affiancate l'una rispetto all'altra e aggregate in poligoni.

Configurare lo strumento

La sezione Domande ha 5 parametri che rendono la mappa termica più specifica.

  1. Dimensione griglia: Il processo dello strumento si basa sulle celle della griglia. Una dimensione della griglia più piccola produce più celle della griglia, fornendo una mappa più dettagliata di conseguenza, ma richiede più tempo per l'elaborazione. Poiché il tempo di elaborazione è correlato alle dimensioni della griglia in modo esponenziale, anche un piccolo aumento delle dimensioni può influire notevolmente sul tempo di esecuzione.
  2. Distanza massima: Questa è la distanza massima alla quale il calore da una cella può contribuire al livello di calore finale di un'altra cellula. Mentre la propagazione del calore generalmente diminuisce con la distanza, è utile tagliarla completamente ad un certo punto per evitare un tempo di elaborazione eccessivo calcolando contributi insignificanti da cellule lontane.
  3. Funzione Decadimento: Le celle ottengono il calore completo dai punti al loro interno, e nessun calore da punti oltre la distanza massima, ma in mezzo devono ottenere una frazione in base alla distanza dalla fonte di calore. Questo è controllato dalla funzione di decadimento. Il valore di default (1 - [Distance]/[MaxDistance]), fornisce una pendenza lineare semplice.
  4. Smooth Results: I risultati dello strumento sono costituiti da celle a griglia aggregate, che possono sembrare piuttosto frastagliate. Selezionando questa opzione si fa sì che una serie di operazioni di arrotondamento/generalizzazione progettate per raddrizzare gli spigoli e gli angoli arrotondati.
  5. Tipo di uscita: Lo strumento produce poligoni che rappresentano diversi livelli di calore. Può essere utile avere questi come doni non sovrapposti ciascuno contenente un singolo livello di calore, o come poligoni impilati ciascuno contenente il proprio livello di calore, e tutti i livelli superiori.

La scheda Input contiene 2 campi obbligatori.

  1. Scegliete Campo: Punto (SpatialObj):un campo oggetto spaziale contenente punti che rappresentano le sorgenti di calore.
  2. Scegli campo: Calore (facoltativo) (Doppio): Un campo numerico facoltativo che specifica quanto è "caldo" questo particolare punto. Se i punti rappresentano clienti, potrebbe trattarsi, ad esempio, di una cifra delle entrate. Se viene omesso, tutti i punti vengono considerati per generare calore uguale.
Questa pagina è stata utile?

Si sono verificati problemi con il tuo prodotto Alteryx? Visita la community Alteryx o contatta il supporto. Non riesci a inviare questo modulo? Inviaci un'e-mail.