Skip to main content

Guida al ripristino dell'host di Server

La presente guida ha lo scopo di assistere un amministratore del server nel ripristino di un'istanza del server in caso di errore di uno o più host originali, durante il passaggio a un nuovo server aggiornato, il passaggio da un server locale a un server cloud e in altri casi in cui l'infrastruttura cambia.

Un ripristino del server consente di eseguire un nuovo server con gli utenti, i flussi di lavoro, le pianificazioni e così via, in base ai seguenti elementi del server originale:

  • Token controller

  • RuntimeSettings.xml dal nodo Controller

  • Backup di MongoDB

Di seguito sono riportati i dettagli di ciascuna fase del processo:

1 - preparazione

2 - recuperare RuntimeSettings.xml

3 - recuperare MongoDB

4 - Ripristina altri file e impostazioni

5 - avviare Alteryx Server

6 - test

Funzionalità previste

  • Ripristino in seguito all'errore di una singola installazione predefinita di Server tramite MongoDB integrato .

  • Backup disponibile con le informazioni necessarie intatte.

  • Possibilità di sovrascrivere i computer di destinazione.

Funzionalità non previste

  • Ambiente Server multinodo o MongoDB gestito dall'utente. Contatta l'assistenza clienti per chiedere supporto.

  • Unione di database di file di connessione.

  • Backup o ripristino dei driver ODBC.

  • Backup o ripristino dei DSN dell'utente o di sistema.

  • Backup o ripristino di altri alias memorizzati in Windows che esistono al di fuori di Alteryx.

Prerequisiti

  • Installa tutti i driver del database e il software necessario per il funzionamento del flusso di lavoro prima di completare i passaggi descritti in questa guida per garantire tempi di inattività minimi.

  • Diritti di amministratore sul server di destinazione.

  • Accesso a tutte le credenziali utilizzate per la rappresentazione, tra cui l'account del servizio (se diverso dal sistema locale), l'utente di Esegui come ed eventuali credenziali del flusso di lavoro definite/utilizzate.

  • Token del controller della versione originale di Server.

  • Accesso al file RuntimeSettings.xml del Server originale presente in: %PROGRAMDATA%\Alteryx\RuntimeSettings.xml .

  • Backup di MongoDB dalla versione originale di Server. Scopri come eseguire un backup.

    • Per ulteriori informazioni sul backup & sul ripristino di Server, consulta le best practice per il backup & il ripristino di Server: parte 1 e parte 2.

  • Verifica che il server di destinazione sia impostato sullo stesso fuso orario di quello originale nelle impostazioni di Windows. Se il fuso orario è diverso, potrebbero verificarsi errori nelle visualizzazioni della programmazione.

Facoltativo

I seguenti elementi potrebbero non essere stati utilizzati nella versione originale di Server. Controlla se la funzionalità è stata utilizzata e completa i passaggi corrispondenti contrassegnati con la dicitura (Facoltativo) in questa guida.

  • Utente di accesso al servizio, se utilizzato.

  • Dettagli dell'utente di Esegui come per la configurazione del lavoratore:

    • Dominio

    • Nome utente

    • Password

  • Nome utente e password del server SMTP per la configurazione di Server.

  • Connettori da %ProgramData%\Alteryx\Tools .

  • Alias di connessione In-DB e basati sul sistema Alteryx della versione originale di Server.

    • Connessioni dati In-DB di sistema; vedi %PROGRAMDATA%\Alteryx\Engine\SystemConnections.xml

    • Connessioni dati di sistema; vedi %PROGRAMDATA%\Alteryx\Engine\SystemAlias.xml

  • Alias di connessione In-DB e basati sull'utente Alteryx della versione originale di Server. I seguenti elementi potrebbero essere pertinenti per ogni account utente con credenziali del flusso di lavoro o dell'utente run-as.

    • Connessioni dati utente vedere C:\Users\[nome utente]\AppData\Roaming\Alteryx\Engine\UserConnections.xml

    • Connessioni dati utente in-DB vedere C:\Users\[nome utente]\AppData\Roaming\Alteryx\Engine\UserAlias.xml

Fase 1: Preparazione

#

Passo

Dettagli

1.1

Impostare il fuso orario della macchina

Il fuso orario di Windows della nuova macchina deve essere impostato in modo che corrisponda a quello originale.

1.2

Verificare l'accesso a Alteryx

Assicurati che il computer sia in grado di contattare il dominio web whitelist.alteryx.com utilizzato dal sistema di licenze Alteryx.

1.3

Installare la stessa versione del server

Eseguire un'installazione pulita della stessa versione del server che ha generato il backup Mongo.

Utilizzare la versione di manutenzione più recente per il trimestre, ad esempio, se il backup è della versione 2022.4. 2 e 2022.4. 5 è disponibile la versione di manutenzione, utilizzare quella versione. Se la vostra versione non è ancora disponibile all'indirizzo http://downloads.alteryx.com , contattate fulfillment@alteryx.com .

Installazione o aggiornamento di Server

Verificare che l'interfaccia utente del server venga visualizzata in un browser, non è necessario effettuare l'accesso.

1.4

Risoluzione dei problemi

Errore chiave di licenza "in uso"

Se la chiave di licenza è ancora legata al vecchio server, sarà necessario disattivarla su quel computer. Se il computer non è accessibile, contattare l'Amministratore di licenza per rilasciare la licenza.

Fase 2: Ripristino RuntimeSettings.xml

#

Passo

Dettagli

2.1

Aprire il prompt dei comandi 1 nella cartella bin

Aprire un prompt dei comandi come amministratore e accedere alla cartella Alteryx\bin, immettere i comandi riportati di seguito (regolare in base alla posizione di installazione).

c: cd \programmi\Alteryx\bin

2.2

Arrestare il servizio

Immettere il comando

Comando: net stop alteryxservice

Al termine dell'operazione, dovresti visualizzare il messaggio "Arresto del servizio AlteryxService completato".

2.3

Backup esistente RuntimeSettings.xml

Immettere il comando

c: cd \ProgramData\Alteryx Ren RuntimeSettings.xml RuntimeSettings_BACKUP.xml

2.4

Ripristina RuntimeSettings.xml

Copiare il file RuntimeSettings.xml dal server originale nella directory corrente %ProgramData%\Alteryx\.

2.5

Token controller mancante

Modifica il file RuntimeSettings.xml appena copiato ed elimina tutto ciò che è compreso tra i tag <ServerSecretEncrypted> , lasciando solo i tag come mostrato di seguito:

64ae505fe2c2c.png

Salvare e chiudere il file.

2.6

Token controller mancante

Immettere il comando utilizzando il token del controller del server originale

AlteryxService.exe setserversecret=CONTROLLER_TOKEN_FROM_ORIGINAL_SERVER

Risoluzione dei problemi

La versione 2021.3+ può errore in questo passaggio con: "Set server secret failed: Error in CryptImportKey(3): Bad Data. (-2146893819)". Per correggere questo problema, vedere il passaggio precedente per assicurarsi che il valore sia stato rimosso tra le etichette.

2.7

Ripristina chiavi di crittografia

Il valore <StorageKeysEncrypted> potrebbe essere cambiato quando il token del controller è stato reimpostato al passaggio 2.6. In tal caso, deve essere sostituito con il valore del file RuntimeSettings.xml originale. È più facile copiare anche i tag per garantire che l'intero valore incluso tra loro venga copiato dal file RuntimeSettings.xml originale. Puoi lasciare il file RuntimeSettings.xml aperto in un editor di testo mentre apporti altre modifiche nel passaggio 3 .

Step 2.7 Restore Encryption Keys

2.8

Utente run-as

Se sul server originale era presente un'opzione Esegui come utente, immettere il comando seguente, altrimenti saltare questo passaggio. AlteryxService.exe setexecuteuser=NOME,DOMINIO,PASSWORD

2.9

Ripristina password SMTP

Se è stato compilato il campo Impostazioni di sistema Alteryx > interfaccia utente del server > SMTP > password (anche se la casella di controllo SMTP è deselezionata), immettere il seguente comando, altrimenti saltare questo passaggio. AlteryxService.exe setsmtppassword=password

2.10

Risparmia RuntimeSettings.xml

Salvare il file RuntimeSettings.xml.

2.11

Chiave di crittografia

Questa funzionalità è disponibile solo nelle seguenti versioni:

  • 2021.4.2 patch 11+

  • 2022.1 patch 9+

  • 2022.3 patch 6+

  • 2023.1 patch 2+

  • 2023.2 GA+

Importante

È necessario che AlteryxService sia in esecuzione sul nodo del controller della versione originale di Server e che la nuova versione di Server sia in grado di accedervi tramite la rete.

La procedura descritta in  Procedura di trasferimento delle chiavi di crittografia  consente di trasferire la chiave di crittografia dal controller esistente a quello nuovo.Procedura di trasferimento delle chiavi di crittografia

2.12

Rimanere sulla riga di comando

Il passaggio 3 presuppone che ti trovi in una riga di comando dell'amministratore nella cartella \Alteryx\bin .

Fase 3: Ripristino di MongoDB

#

Passo

3.1

Ottenere il backup di MongoDB

Copiare il backup Mongo dal server originale in una cartella MONGO_BACKUP sul nuovo server.

3.2

Esegui il ripristino in una nuova cartella

Ripristina il database Mongo dalla cartella di backup in una nuova cartella di ripristino. Il parametro finale ,10 garantisce un minore utilizzo della memoria da parte di MongoDB durante il ripristino. Ciò riduce la possibilità di errori di memoria esaurita, ma potrebbe aumentare il tempo necessario per il ripristino. Se non si specifica il parametro ,10 le operazioni di ripristino potrebbero avvenire più rapidamente. In entrambi i casi, controlla il file mongoRestore.log come descritto di seguito per assicurarti che il ripristino sia stato eseguito.

AlteryxService.exe emongorestore="MONGO_BACKUP_FOLDER","MONGO_RESTORE_FOLDER",10

Esempio:

AlteryxService.exe emongorestore="D:\db_bkp","%ProgramData%\Alteryx\Service\Persistence\Mongo_Restore",10

3.3

Conferma l'esito positivo del ripristino

Conferma l'esito positivo del ripristino.

Attenzione

Questa operazione è necessaria in quanto un errore di ripristino non verrà segnalato nel passaggio precedente e può causare una mancanza di dati su Server. Per eseguire l'operazione, controlla il file mongoRestore.log nella cartella MongoDB in cui sono stati ripristinati i dati. Apri mongoRestore.log e attieniti alla seguente procedura:

  • Verifica che sia riportata la dicitura #### documenti ripristinati, 0 documenti non ripristinati sull'ultima riga.

  • Cerca errore , critico , irreversibile e non ripristinati . Se cerchi non ripristinati , assicurati che il risultato sia diverso dalla frase indicata nel punto precedente, che contiene la dicitura 0 documenti non ripristinati .

Se il ripristino non è riuscito o se trovi dei risultati durante la ricerca delle parole chiave sopra elencate, contatta il supporto e fornisci tutte le informazioni di cui disponi.

Non continuare se il ripristino di MongoDB non è riuscito.

3.4

Impostare il percorso Mongo in RuntimeSettings.XML

Modifica RuntimeSettings.xml e immetti il percorso di MONGO_RESTORE_FOLDER nel tag EmbeddedMongoDBRootPath.

Esempio:

Set Mongo path in RuntimeSettings.XML

Salvare e chiudere l'editor di testo.

3.5

Avviare MongoDB

Immettere il comando

Mongod ––dbpath "MONGO_RESTORE_FOLDER" ––auth ––port 27018

Esempio

Mongod ––dbpath "%ProgramData%\Alteryx\Service\Persistence\Mongo_Restore" ––auth ––port 27018

Non chiudere la finestra del prompt dei comandi.

Se chiudi la finestra al passaggio 3.5, nessuna delle fasi successive funzionerà.

<< Begin second Command Prompt section >>

3.6

Aprire il secondo prompt dei comandi nella cartella bin

Aprire un SECONDO prompt dei comandi come Amministratore e accedere alla cartella Alteryx\bin, immettere i comandi riportati di seguito (regolare in base alla posizione di installazione).

c: cd \programmi\Alteryx\bin

3.7

Ottieni password Mongo non amministratore

Immettere il comando e copiare la PASSWORD NON_ADMIN_MONGO_PASSWORD in blocco note

AlteryxService.exe getemongopassword

3.8

Avviare la riga di comando Mongo

Immettere il comando

mongo mongodb://SERVER:PORT/AlteryxGallery -u user -p NON_ADMIN_MONGO_PASSWORD

Esempio

mongo mongodb://localhost:27018/AlteryxGallery -u user -p CCEC***33C0

Quando l'operazione è riuscita , dovrebbe essere visualizzato il messaggio " > ".

3.9

Eliminare i blocchi impostati dal server originale

Immettere il comando Mongo

db.locks.remove({})

In caso di successo dovresti vedere: " WriteResult({"nRemoved" : N }) ", dove N è un numero compreso tra 0 e 3.

3.10

Uscire dalla riga di comando Mongo e dal prompt dei comandi 2

Immettere il comando

Uscire

Chiudere Command_Prompt_2

<< End second Command Prompt section >>

3.11

Arresta database Mongo

Nel prompt dei comandi originale, immettere il comando della tastiera

ctrl-c.

Una o più volte fino a quando non si esce da MongoDB e si torna a un normale prompt dei comandi.

Chiudi entrambi i prompt dei comandi.

Passaggio 4: Ripristino di altri file e impostazioni

#

Passo

Dettagli

4.1

Si disponeva di un utente di accesso al servizio sul server originale?

Impostare l' utente di accesso al servizio sul nuovo server.

App servizi Windows > fare clic con il pulsante destro del mouse su AlteryxService > Proprietà > Accedi

4.2

Aggiungere driver dati e DSNs di sistema.

Aggiungere i driver della stessa versione e i DSNs di sistema con lo stesso nome in modo che corrispondano al server originale, https://downloads.alteryx.com/ .

Problemi avanzati che potrebbero non essere applicabili al ripristino:

4.3

In ambienti più sicuri, configurare le autorizzazioni Esegui come utente richieste.

Assicurarsi che tutte le credenziali utilizzate per eseguire i flussi di lavoro (Esegui come, accesso al servizio o set di credenziali al momento del salvataggio del flusso di lavoro) dispongano di un accesso sufficiente e configurino le autorizzazioni utente di esecuzione richieste .

4.4

Ripristina alias di connessione in-DB e basati sul sistema

Nessuna connessione dati.

%ProgramData%\Alteryx\Engine\SystemAlias.xml

Connessioni dati in-DB del sistema:

%ProgramData%\Alteryx\Engine\SystemConnections.xml

4.5

Ripristina alias di connessione utente e utente in-DB

Nessuna connessione dati.

C:\Users\[nome utente]\AppData\Roaming\Alteryx\Engine\UserConnections.xml

Connessioni dati in-DB utente:

C:\Users\[nome utente]\AppData\Roaming\Alteryx\Engine\UserAlias.xml

4.6

I flussi di lavoro utilizzano i connettori?

Copiare le cartelle del connettore dal server originale in

\ProgramData\Alteryx\Tools

Contattare l'assistenza clienti per attivare i connettori sul nuovo server.

4.7

I flussi di lavoro utilizzano Strumento Phyton?

Reinstalla tutti i pacchetti Python installati sui flussi di lavoro. Consulta .

4.8

I flussi di lavoro utilizzano Strumento R?

Presto disponibile...

4.9

Disponete di un ambiente multi-nodo o Mongo gestito dall'utente?

(Disponibile a breve) Contatta il tuo account Executive o l'assistenza clienti.

4.10

Usi SSL?

Se si sta eseguendo il ripristino su un server Sandbox per il test, utilizzare HTTP per il test.

Se si sta eseguendo la migrazione a un nuovo server, ristabilire il protocollo SSL:

Configurazione di SSL/TLS per Server

Configurazione di Alteryx Server per SSL ottenimento e installazione di certificati (15577)

Fase 5: Avviare Alteryx Server

#

Passo

Dettagli

5.1

Rivedere le impostazioni di sistema di Alteryx e, se lo si desidera, sospendere le pianificazioni.

Eseguire le impostazioni di sistema di Alteryx e passare attraverso ogni pagina confermando che le impostazioni (come il token del controller) contengono i valori previsti.

Se non si desidera che le pianificazioni vengano eseguite all'avvio del servizio, deselezionare:

Lavoratore > generale > Consenti al computer di eseguire flussi di lavoro Alteryx pianificati

Quando selezioni Fine , AlteryxService dovrebbe avviarsi e Server dovrebbe essere disponibile in un browser.

Importante

Prestare particolare attenzione alle impostazioni di configurazione dell'interfaccia utente del server poiché un nuovo server potrebbe avere un URL diverso o non disporre di un certificato SSL.

System Settings, the Server UI configuration section.

Fase 6: Test

#

Passo

Dettagli

6.1

Test di base

AlteryxService è in esecuzione?

Puoi:

  • Accedere all'URL dell'interfaccia utente del server?

  • Spostarsi tra le pagine dell'amministratore e visualizzare utenti, raccolte, ecc.?

  • Pubblicare un flusso di lavoro da Designer al server?

  • Esegui il flusso di lavoro:

  • Se la configurazione lo consente, salvare ed eseguire un flusso di lavoro specificando le credenziali.

6.2

Test specifici del flusso di lavoro

È possibile eseguire flussi di lavoro che contengono estensioni o connessioni esterne, ad esempio

  • Ingresso/uscita a un percorso UNC di rete

  • Connessioni ai database

  • Strumento Connettore

  • Dataset di informazioni sulla posizione o sull'azienda

  • Strumento Python

  • Strumento R